Credito: le BCC delle Marche innovano

Il collegamento con la banca dati Experian-Cerved, renderà più rapida la concessione dei crediti e ne migliorerà la gestione. Una marcia in più per il servizio al territorio.

Milano 11 settembre 2013 -    Le banche di Credito Cooperativo delle Marche continuano a innovare, per servire il territorio e mantenere l’erogazione del credito a un buon livello. La Federazione Marchigiana delle Banche di Credito Cooperativo ha siglato un accordo con Experian per permettere a tutte le BCC aderenti di accedere al sistema di informazioni creditizie Experian-Cerved. Diciassette BCC - per circa 180 sportelli sui  211 delle venti BCC in regione -  hanno già scelto di connettersi al sistema.

L’accesso al sistema di informazioni creditizie Experian-Cerved permette  di avere subito tutte le informazioni generate dal sistema bancario e finanziario sul “merito creditizio” ( solvibilità e rimborso delle rate di finanziamenti già avuti, ecc) di persone e imprese che chiedono o  hanno in corso finanziamenti  di qualsiasi tipo (mutui, prestiti personali, scoperti di cassa, ecc). Grazie ad esso,  le BCC marchigiane avranno subito tutte le informazioni che servono, e potranno rendere più rapide le decisioni d’affidamento e  anche migliorare la gestione dei crediti in essere.

La presenza nel territorio e la maggior familiarità con la clientela sono  caratteristiche tipiche delle BCC, che rimangono fondamentali.  Aggiungere la possibilità di avere le informazioni creditizie  di Experian-Cerved vuol dire poter fare di più, prima  e meglio -  ha dichiarato Eva Frontalini, del servizio Procedure Crediti della Federazione Marchigiana BCC.

Avere subito la visione della situazione del richiedente verso la gran parte delle banche e finanziarie italiane è importante - ha aggiunto Roberta Leonori, responsabile Crediti della BCC di Filottrano - Permette di servire meglio la clientela esistente e di  acquisirne di nuova, accelerando notevolmente i tempi di istruttoria e limitando i rischi di insolvenza.  E visto che le insolvenze sono poi quelle che condizionano l’erogazione del credito, prevenirle è importante, per il cliente, per le nostre banche e per il loro territorio.

Riferimenti per la  stampa
Maurizio Mamoli - Allea - tel. 02.2049.838 – maurizio.mamoli@allea.net
Laura Ippolito  – Experian –  laura.ippolito@experian.com

Experian (Experian Plc) è leader mondiale nei servizi informativi per la prevenzione dei rischi di credito e di frode, il marketing  e la protezione dei dati di aziende e consumatori. E’ quotata alla Borsa di Londra (EXPN), ove concorre all’indice FTSE-100, espresso dai 100 titoli azionari più importanti.  Ha sede a Dublino (Irlanda) e le principali direzioni operative sono  a Costa Mesa (California, USA) , Nottingham (GB) e San Paolo (Brasile). Conta circa 17.000 addetti in 40 paesi, con un fatturato annuo che supera i 4,7 miliardi di dollari. In Italia, opera dal 1995; ha sedi a Roma e  Milano.

I  Sistemi di Informazioni Creditizie  o  Credit Bureau   sono banche dati che raccolgono informazioni sul merito creditizio (solvibilità e rimborso delle rate) di imprese e persone, per poi renderle disponibili a banche e finanziarie per le decisioni d’affidamento e la migliore gestione dei crediti in qualsiasi forma tecnica (mutui, prestiti personali, carte di credito, ecc.).  Non sono da confondere con le banche dati di informazioni commerciali. Sono specifici all’andamento dei rapporti fra finanziati e finanziatori, sono disciplinati da specifiche norme di legge e sono accessibili solo ed esclusivamente alle banche e alle società di servizi finanziari che vi aderiscono e che li alimentano con i dati da esse rilevabili (principio di reciprocità).  In Italia operano 3 gestori di SIC , uno dei quali è Experian-Cerved, in capo al gruppo Experian, che  è anche il primo operatore  mondiale nel settore, con una presenza diretta in 15 Paesi.